Settore 4c, fila 72, posto 35. Ovvero: quando non vincevamo mai eBook

DATA
2008
NOME DEL FILE
Settore 4c, fila 72, posto 35. Ovvero: quando non vincevamo mai.pdf
DIMENSIONE
9,84 MB
AUTORE
Roberto Torti
Ristorantezintonio.it Settore 4c, fila 72, posto 35. Ovvero: quando non vincevamo mai Image

Leggi il libro di Settore 4c, fila 72, posto 35. Ovvero: quando non vincevamo mai direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Settore 4c, fila 72, posto 35. Ovvero: quando non vincevamo mai in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

5 maggio 2002. Convinto di partecipare a una grande festa collettiva, Roberto Torti percorre 600 chilometri in direzione Roma, Stadio Olimpico. Avvolto in un bandierone nerazzurro, assiste inerme all'apocalittico spettacolo del mondo che gli cade addosso, in preda a una crescente incredulità verso il calcio e la vita in generale. Alle 5 del pomeriggio è un uomo diverso. Per esorcizzare il dolore apre un blog, e lo chiama Settore 4c, fila 72, posto 35, come il posto che occupava quel giorno in Tribuna Monte Mario. In breve tempo il sito diventa un indirizzo di culto per interisti e non, grazie a un umorismo non comune nel mondo del tifo calcistico. Poi però, dopo tre ulteriori anni di delusioni, l'Inter comincia a vincere. Il primo scudetto a tavolino, il secondo a mani basse, il terzo soffrendo fino alla fine, e per questo godendo ancora di più. Come è stata possibile questa metamorfosi? Cosa ha trasformato la squadra più sbertucciata d'Italia in una compagine temuta, cinica e addirittura antipatica? Attraverso il racconto delle gesta dei suoi beniamini, Torti spiega un cambiamento che ha investito tutta l'Inter, dal presidentissimo Moratti all'ultimo tifoso, proiettando in paradiso tutti i cuori nerazzurri.

Liberiamo Babbo Natale! | Roberto Torti | ADD Editore | 2011

Settore 4c, fila 72, posto 35. Ovvero: quando non vincevamo mai è un libro scritto da Roberto Torti pubblicato da Dalai Editore nella collana Le boe

5 maggio 2002. Convinto di partecipare a una grande festa collettiva, Roberto Torti percorre 600 chilometri in direzione Roma, Stadio Olimpico. Avvolto in un bandierone nerazzurro, assiste inerme all'apocalittico spettacolo del mondo che gli cade addosso, in preda a una crescente incredulità verso il calcio e la vita in generale. Alle 5 del pomeriggio è un uomo diverso. Per esorcizzare il dolore apre un blog, e lo chiama Settore 4c, fila 72, posto 35, come il posto che occupava quel giorno in Tribuna Monte Mario. In breve tempo il sito diventa un indirizzo di culto per interisti e non, grazie a un umorismo non comune nel mondo del tifo calcistico. Poi però, dopo tre ulteriori anni di delusioni, l'Inter comincia a vincere. Il primo scudetto a tavolino, il secondo a mani basse, il terzo soffrendo fino alla fine, e per questo godendo ancora di più. Come è stata possibile questa metamorfosi? Cosa ha trasformato la squadra più sbertucciata d'Italia in una compagine temuta, cinica e addirittura antipatica? Attraverso il racconto delle gesta dei suoi beniamini, Torti spiega un cambiamento che ha investito tutta l'Inter, dal presidentissimo Moratti all'ultimo tifoso, proiettando in paradiso tutti i cuori nerazzurri.

Inter in finale di Champions. Io: stesso posto del 5 ...

Tutto cominciò in quel famoso 5 maggio 2002 all'Olimpico. Da quella sconfitta (4-2 per la Lazio) nasce Settore 4C, fila 72, posto 35: un incontro sulla rete ideato da Roberto Torti. Lì il tifo ...