Proposte di buone pratiche per il counseling sportivo eBook

DATA
2013
NOME DEL FILE
Proposte di buone pratiche per il counseling sportivo.pdf
DIMENSIONE
10,75 MB
AUTORE
Agostino Sorbara
Ristorantezintonio.it Proposte di buone pratiche per il counseling sportivo Image

Leggi il libro di Proposte di buone pratiche per il counseling sportivo direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Proposte di buone pratiche per il counseling sportivo in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

L'autore, attraverso il testo, vuole evidenziare come un'attività di counseling sia utile anche agli allenatori nel campo sportivo. L'aspetto mentale riveste una componente fondamentale ai fini del conseguimento del risultato, ricordando che la performance è uguale alla preparazione fisica più lo stato mentale dell'atleta. Appurato che esiste una relazione positiva tra la prestazione e le abilità mentali, la vera svolta sta nel fatto che tali abilità possono essere allenate, motivo per il quale si forniscono importanti strumenti su come migliorare la preparazione e la concentrazione mentale sia durante gli allenamenti che prima di affrontare una gara importante. Con questo elaborato si vuole appunto trattare la componente psico-fisica di un atleta avvalendoci della pratica del counseling. Il Counselor sportivo, infatti, è un operatore d'aiuto con specifiche particolarità, in quanto affianca, alle specifiche tematiche che hanno a che fare con le relazioni umane inter personali e professionali, conoscenze formative, fisiche e psicologiche fondamentali per rapportarsi con atleti e sportivi, ma anche con il personale di supporto di una squadra o del singolo atleta.

Facilitazione sportiva - Alessandro Vergendo

L'inserimento dei risultati dei progetti nella piattaforma di disseminazione è un obbligo contrattuale ed è oggetto di valutazione da parte delle Agenzie nazionali per tutti i partenariati strategici e i progetti realizzati nell'ambito dell'Azione Chiave2, Cooperazione per l'innovazione e le buone pratiche, mentre rimane facoltativa ...

L'autore, attraverso il testo, vuole evidenziare come un'attività di counseling sia utile anche agli allenatori nel campo sportivo. L'aspetto mentale riveste una componente fondamentale ai fini del conseguimento del risultato, ricordando che la performance è uguale alla preparazione fisica più lo stato mentale dell'atleta. Appurato che esiste una relazione positiva tra la prestazione e le abilità mentali, la vera svolta sta nel fatto che tali abilità possono essere allenate, motivo per il quale si forniscono importanti strumenti su come migliorare la preparazione e la concentrazione mentale sia durante gli allenamenti che prima di affrontare una gara importante. Con questo elaborato si vuole appunto trattare la componente psico-fisica di un atleta avvalendoci della pratica del counseling. Il Counselor sportivo, infatti, è un operatore d'aiuto con specifiche particolarità, in quanto affianca, alle specifiche tematiche che hanno a che fare con le relazioni umane inter personali e professionali, conoscenze formative, fisiche e psicologiche fondamentali per rapportarsi con atleti e sportivi, ma anche con il personale di supporto di una squadra o del singolo atleta.

Proposte di buone pratiche per il counseling sportivo ...

quelli che stanno assumendo un forte ruolo di promozione e traino in termini di proposte innovative. Sono quarantuno le buone pratiche che segnaliamo, così distribuite: otto in Piemonte, una in Liguria, tre in Valle dAosta, due in Lom ardia, due in Veneto, tre nel Trentino, due in Alto Adige,