Gli automi sono tra noi. Storie di bambole, marionette e meraviglie intelligenti eBook

DATA
2011
NOME DEL FILE
Gli automi sono tra noi. Storie di bambole, marionette e meraviglie intelligenti.pdf
DIMENSIONE
10,28 MB
AUTORE
Richiesta inoltrata al Negozio
Ristorantezintonio.it Gli automi sono tra noi. Storie di bambole, marionette e meraviglie intelligenti Image

Gli automi sono tra noi. Storie di bambole, marionette e meraviglie intelligenti PDF. Gli automi sono tra noi. Storie di bambole, marionette e meraviglie intelligenti ePUB. Gli automi sono tra noi. Storie di bambole, marionette e meraviglie intelligenti MOBI. Il libro è stato scritto il 2011. Cerca un libro di Gli automi sono tra noi. Storie di bambole, marionette e meraviglie intelligenti su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

Il libro raccoglie i testi "classici" di Eugenio Battisti, Aldous Huxley, Franco Lucentini, Leonardo Sinisgalli, Ernst Theodor Amadeus Hoffmann, Edgar Allan Poe, Heinrich von Kleist, René Daumal, Rainer Maria Rilke, Charles Baudelaire incentrati su automi, bambole, marionette. Un'idea forte attraversa e unifica queste pagine: che alla radice del legame ambivalente, diviso tra seduzione e repulsione, che da secoli lega uomini e automi si celino questioni decisive che hanno a che fare con una filosofia della tecnica e con un'antropologia, ossia con i modi di pensare le pratiche e il concetto di essere umano. Le macchine sono dovunque, nelle nostre case, nei nostri corpi e sotto la pelle, strumenti indispensabili, parrebbe, di una vita che vorremmo finalmente liberata dalla fatica e dal dolore. E invece le macchine possono ancora rivelarsi perturbanti: mimesi della vita animale e umana, trionfo di una conoscenza perfetta della meccanica, delle leggi della materia e del moto, l'automa meraviglioso, proprio per questo carattere mimetico, allude a uno sconcertante sovvertimento di gerarchie implicite e indiscusse. Gli automi siamo noi? Di certo, agli occhi di molti, bambole marionette e automi appaiono dotati di una grazia misteriosa, che trasfigura ciò che è meno che umano in qualcosa che sta aldilà dell'umano. E per dissolvere paure e desideri, forse saremmo tutti tentati, come il bambino di Baudelaire, di fare a pezzi bambole e giocattoli per «vederne l'anima». Postfazione di Mario G. Losano.

Libri Robot: catalogo Libri Robot | Unilibro

Una strategia classica - da Cartesio in poi - della filosofia. Strada che Roberto Peverelli percorre con una raccolta intitolata: Gli automi sono tra noi. Storie di bambole, marionette e meraviglie intelligenti, Edizioni Medusa 2011, 215 pagg. 19,50 euro. Continua a leggere →

Il libro raccoglie i testi "classici" di Eugenio Battisti, Aldous Huxley, Franco Lucentini, Leonardo Sinisgalli, Ernst Theodor Amadeus Hoffmann, Edgar Allan Poe, Heinrich von Kleist, René Daumal, Rainer Maria Rilke, Charles Baudelaire incentrati su automi, bambole, marionette. Un'idea forte attraversa e unifica queste pagine: che alla radice del legame ambivalente, diviso tra seduzione e repulsione, che da secoli lega uomini e automi si celino questioni decisive che hanno a che fare con una filosofia della tecnica e con un'antropologia, ossia con i modi di pensare le pratiche e il concetto di essere umano. Le macchine sono dovunque, nelle nostre case, nei nostri corpi e sotto la pelle, strumenti indispensabili, parrebbe, di una vita che vorremmo finalmente liberata dalla fatica e dal dolore. E invece le macchine possono ancora rivelarsi perturbanti: mimesi della vita animale e umana, trionfo di una conoscenza perfetta della meccanica, delle leggi della materia e del moto, l'automa meraviglioso, proprio per questo carattere mimetico, allude a uno sconcertante sovvertimento di gerarchie implicite e indiscusse. Gli automi siamo noi? Di certo, agli occhi di molti, bambole marionette e automi appaiono dotati di una grazia misteriosa, che trasfigura ciò che è meno che umano in qualcosa che sta aldilà dell'umano. E per dissolvere paure e desideri, forse saremmo tutti tentati, come il bambino di Baudelaire, di fare a pezzi bambole e giocattoli per «vederne l'anima». Postfazione di Mario G. Losano.

PDF Biblioteca cantonale di Locarno Via Cappuccini 12

Si intitola Gli automi sono tra noi (Storie di bambole, marionette e meraviglie intelligenti) la raccolta che uscirà in settimana per Medusa (pagg. 216, € 19,50) da cui è tratto il brano di Huxley qui sopra.