Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro eBook

DATA
2019
NOME DEL FILE
Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro.pdf
DIMENSIONE
10,39 MB
AUTORE
Lorenzo Braccesi
Ristorantezintonio.it Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro Image

Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro PDF. Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro ePUB. Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro MOBI. Il libro è stato scritto il 2019. Cerca un libro di Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

La prima biografia sulla grande regina, madre di Alessandro Magno Olimpiade fu tra le figure più carismatiche e influenti del mondo antico, ricoprì un ruolo fondamentale nella storia greca, in quanto moglie di Filippo il Macedone e madre di Alessandro Magno. Visse in un’età di espansione per la Macedonia del consorte; in cui l’Epiro di suo fratello, il Molosso, si proietta sull’occidente italiota, istituendo relazioni con Roma; in cui il figlio, Alessandro si proclama successore dell’impero ecumenico dei persiani, esportando una nuova cultura, che sarà quella ellenistica. Olimpiade fu il tramite tra il Molosso e Filippo, e quindi tra le due sponde adriatiche, tra oriente e occidente. Donna dalla sensibilità esasperata, dedita a rituali e culti misterici, orfici e dionisiaci, orgogliosa delle sue mitiche ascendenze troiane, esclusiva nel rapporto con il figlio, che l’amò profondamente a dispetto delle irruenti iniziative politiche. Si macchiò di sangue uccidendo anche suoi stretti congiunti, pur di garantire al figlio la successione al regno paterno, e al figlio del figlio l’eredità del genitore. Durante la conquista dell’Asia, Olimpiade e Alessandro restarono in rapporto epistolare, con lettere che ci informano sul presunto mistero del conce¬pimento divino del grande conquistatore, che ci ragguagliano sui difficili rapporti della donna con il reggente di Macedonia, che ci dicono dell’apprensione della madre per la salute del figlio, il quale, da parte sua, la rassicura e la mette al corrente delle sue continue scoperte scientifiche e geografiche ed etnografiche. Lorenzo Braccesi ci propone il primo ritratto di una figura cruciale per la storia della Grande Macedonia e dunque del mondo antico.

Olimpiade regina di Macedonia. La madre di Alessandro Magno

Avevo atteso da tempo l'uscita di questo libro del professor Braccesi e l'attesa è valsa la pena. Questo libro è dedicato a una donna, una delle donne più potenti dell'antichità, Olimpiade: figlia del re Neottolemo d'Epiro, sorella di Alessandro il Molosso, moglie di Filippo II e, infine, madre del Grande Alessandro.

La prima biografia sulla grande regina, madre di Alessandro Magno Olimpiade fu tra le figure più carismatiche e influenti del mondo antico, ricoprì un ruolo fondamentale nella storia greca, in quanto moglie di Filippo il Macedone e madre di Alessandro Magno. Visse in un’età di espansione per la Macedonia del consorte; in cui l’Epiro di suo fratello, il Molosso, si proietta sull’occidente italiota, istituendo relazioni con Roma; in cui il figlio, Alessandro si proclama successore dell’impero ecumenico dei persiani, esportando una nuova cultura, che sarà quella ellenistica. Olimpiade fu il tramite tra il Molosso e Filippo, e quindi tra le due sponde adriatiche, tra oriente e occidente. Donna dalla sensibilità esasperata, dedita a rituali e culti misterici, orfici e dionisiaci, orgogliosa delle sue mitiche ascendenze troiane, esclusiva nel rapporto con il figlio, che l’amò profondamente a dispetto delle irruenti iniziative politiche. Si macchiò di sangue uccidendo anche suoi stretti congiunti, pur di garantire al figlio la successione al regno paterno, e al figlio del figlio l’eredità del genitore. Durante la conquista dell’Asia, Olimpiade e Alessandro restarono in rapporto epistolare, con lettere che ci informano sul presunto mistero del conce¬pimento divino del grande conquistatore, che ci ragguagliano sui difficili rapporti della donna con il reggente di Macedonia, che ci dicono dell’apprensione della madre per la salute del figlio, il quale, da parte sua, la rassicura e la mette al corrente delle sue continue scoperte scientifiche e geografiche ed etnografiche. Lorenzo Braccesi ci propone il primo ritratto di una figura cruciale per la storia della Grande Macedonia e dunque del mondo antico.

Olimpiade, la madre di Alessandro - GIORNALE DI PUGLIA

Dopo un anno, Alessandro fu richiamato mentre Olimpiade continuò a risiedere in Epiro finché, nel 336 a.C., al matrimonio tra Alessandro I d'Epiro e Cleopatra, figlia di Olimpiade e Filippo II, il re fu ucciso da una sua guardia del corpo, Pausania di Orestide.