Avanti nella lotta, amore mio! Scritture (1918-1926) eBook

DATA
2016
NOME DEL FILE
Avanti nella lotta, amore mio! Scritture (1918-1926).pdf
DIMENSIONE
7,12 MB
AUTORE
Piero Gobetti
Ristorantezintonio.it Avanti nella lotta, amore mio! Scritture (1918-1926) Image

Avanti nella lotta, amore mio! Scritture (1918-1926) PDF. Avanti nella lotta, amore mio! Scritture (1918-1926) ePUB. Avanti nella lotta, amore mio! Scritture (1918-1926) MOBI. Il libro è stato scritto il 2016. Cerca un libro di Avanti nella lotta, amore mio! Scritture (1918-1926) su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

Quando si pensa a Piero Gobetti si pensa soprattutto all'uomo politico, all'oppositore del fascismo. Morto a Parigi prima di compiere venticinque anni, Gobetti fu uno straordinario poligrafo. Fondatore di riviste, animatore editoriale (pubblicò la prima edizione di "Ossi di seppia" di Montale), studioso, toccò con una scrittura duttile ed efficace i generi più diversi. L'abbozzo autobiografico e il diario, la critica teatrale (spesso ferocissima), la riflessione letteraria (da Dante ad Alfieri a Leopardi, da Verga a Marinetti), la ricerca sull'arte, con affascinanti studi su alcuni pittori tra Quattro e Seicento, il ritratto umano (Eleonora Duse, Giacomo Matteotti, il Mussolini delle origini), la scrittura di viaggio, il pamphlet politico, le lettere di lavoro, d'amicizia, d'amore. Paolo Di Paolo, che a Gobetti ha dedicato il romanzo "Mandami tanta vita\

Amazon.it:Recensioni clienti: Avanti nella lotta, amore ...

La lotta politica antifascista gli causò diverse aggressioni che lo costrinsero a lasciare l'Italia per Parigi, dove morì il 15 febbraio 1926. Feltrinelli ha pubblicato Avanti nella lotta, amore mio! Scritture 1918-1926 (2016; a cura di Paolo di Paolo). Scopri di più >>

Quando si pensa a Piero Gobetti si pensa soprattutto all'uomo politico, all'oppositore del fascismo. Morto a Parigi prima di compiere venticinque anni, Gobetti fu uno straordinario poligrafo. Fondatore di riviste, animatore editoriale (pubblicò la prima edizione di "Ossi di seppia" di Montale), studioso, toccò con una scrittura duttile ed efficace i generi più diversi. L'abbozzo autobiografico e il diario, la critica teatrale (spesso ferocissima), la riflessione letteraria (da Dante ad Alfieri a Leopardi, da Verga a Marinetti), la ricerca sull'arte, con affascinanti studi su alcuni pittori tra Quattro e Seicento, il ritratto umano (Eleonora Duse, Giacomo Matteotti, il Mussolini delle origini), la scrittura di viaggio, il pamphlet politico, le lettere di lavoro, d'amicizia, d'amore. Paolo Di Paolo, che a Gobetti ha dedicato il romanzo "Mandami tanta vita\

Avanti nella lotta, amore mio! Scritture (1918-1926 ...

Grazie all'antologia curata da Paolo di Paolo per Feltrinelli, Avanti nella lotta, amore mio! Scritture 1918-1926, scritta per ricordare Gobetti a novant'anni dalla sua morte, il lettore potrà conoscere o ricordare uno dei pochissimi intellettuali ad aver individuato il male fascista prima della sua ascesa.