Cicerone. La parola e la politica eBook

DATA
2009
NOME DEL FILE
Cicerone. La parola e la politica.pdf
DIMENSIONE
5,17 MB
AUTORE
Emanuele Narducci
Ristorantezintonio.it Cicerone. La parola e la politica Image

Cicerone. La parola e la politica PDF. Cicerone. La parola e la politica ePUB. Cicerone. La parola e la politica MOBI. Il libro è stato scritto il 2009. Cerca un libro di Cicerone. La parola e la politica su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

Cicerone e i suoi scritti sono al centro di un complesso crocevia in cui convergono, e da cui si dipartono, percorsi fondamentali della storia politica e culturale di Roma. Protagonista e tragica vittima dell'ultima tempestosa fase della crisi dello stato repubblicano, che poco dopo la sua morte sarà definitivamente trasformato in impero, Cicerone è il massimo oratore politico e giudiziario dell'antichità. Ne danno un'impressionante testimonianza diretta i suoi discorsi e le sue opere teoriche, fondamentali per comprendere quel cruciale fenomeno politico e sociale di Roma antica che è l'oratoria: il loro stile è rimasto modello per gli antichi e per i moderni. La rilettura sistematica di Cicerone della filosofia greca - trasposta in latino e adattata alla mentalità romana - importa per la prima volta a Roma la raffinatezza della cultura ellenica e si inserisce a buon diritto nel quadro di un più ampio progetto civile di orientamento del modo di pensare e di agire pubblico. Questo volume propone una ricostruzione compiuta del personaggio Cicerone, in cui si integrano inscindibilmente l'uomo politico, l'oratore, il filosofo, l'intellettuale, lo scrittore.

Pensiero politico di Cicerone - Wikipedia

Cicerone reputava l'impegno politico l'espressione più significativa della virtù umana. Fondandosi sulla tradizione filosofica greca e ispirandosi ai valori tradizionali, concepì il progetto di uno Stato duraturo nel quale gli uomini migliori e il senato fossero i custodi della concordia tra tutti i cittadini…(da Treccani)

Cicerone e i suoi scritti sono al centro di un complesso crocevia in cui convergono, e da cui si dipartono, percorsi fondamentali della storia politica e culturale di Roma. Protagonista e tragica vittima dell'ultima tempestosa fase della crisi dello stato repubblicano, che poco dopo la sua morte sarà definitivamente trasformato in impero, Cicerone è il massimo oratore politico e giudiziario dell'antichità. Ne danno un'impressionante testimonianza diretta i suoi discorsi e le sue opere teoriche, fondamentali per comprendere quel cruciale fenomeno politico e sociale di Roma antica che è l'oratoria: il loro stile è rimasto modello per gli antichi e per i moderni. La rilettura sistematica di Cicerone della filosofia greca - trasposta in latino e adattata alla mentalità romana - importa per la prima volta a Roma la raffinatezza della cultura ellenica e si inserisce a buon diritto nel quadro di un più ampio progetto civile di orientamento del modo di pensare e di agire pubblico. Questo volume propone una ricostruzione compiuta del personaggio Cicerone, in cui si integrano inscindibilmente l'uomo politico, l'oratore, il filosofo, l'intellettuale, lo scrittore.

Cicerone. La parola e la politica - Emanuele Narducci ...

Cicerone reputava l'impegno politico l'espressione più significativa della virtù umana. Fondandosi sulla tradizione filosofica greca e ispirandosi ai valori tradizionali, concepì il progetto di uno Stato duraturo nel quale gli uomini migliori e il senato fossero i custodi della concordia tra tutti i cittadini…(da Treccani)