Breve commentario all'Epistola ai Romani eBook

DATA
2005
NOME DEL FILE
Breve commentario all'Epistola ai Romani.pdf
DIMENSIONE
7,49 MB
AUTORE
Karl Barth
Ristorantezintonio.it Breve commentario all'Epistola ai Romani Image

Breve commentario all'Epistola ai Romani PDF. Breve commentario all'Epistola ai Romani ePUB. Breve commentario all'Epistola ai Romani MOBI. Il libro è stato scritto il 2005. Cerca un libro di Breve commentario all'Epistola ai Romani su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

Il Breve commentario all'Epistola ai Romani di Karl Barth risale all'inverno 1940/41, anche se la sua pubblicazione è avvenuta solo molti anni più tardi, nel 1956, ed è il terzo lavoro esegetico barthiano integralmente dedicato all'epistola paolina. Gli altri più famosi e più ampi scritti su L'Epistola ai Romani risalgono alla teologia giovanile di Barth, rispettivamente al 1919 e 1922 (data di pubblicazione), ed hanno un rilievo centrale per tutto il suo pensiero. Questo terzo commento è separato dagli altri due da una notevole distanza, che non corrisponde certo a un diminuito interesse per il testo paolino e per i problemi ad esso collegati, ma anzi è indice della sua continua presenza alla riflessione barthiana, e del procedere di quest'ultima in costante riferimento all'epistola ai Romani. Il Breve commentario all'Epistola ai Romani viene ora edito per la prima volta in lingua italiana nella traduzione di Maria Cristina Laurenzi, che in un puntuale Editoriale lo situa nel contesto dell'intera riflessione teologica barthiana.

Breve commentario all'Epistola ai Romani - libroco.it

Quella ai Romani, benché scritta dopo altre, è stata giustamente collocata per prima. Il suo soggetto è infatti l'evangelo perché, prima di ricevere un insegnamento cristiano, è necessario innanzi tutto diventare cristiani. Caro lettore, le viene offerta questa occasione, se ancora non l'ha colta: essere di Cristo.

Il Breve commentario all'Epistola ai Romani di Karl Barth risale all'inverno 1940/41, anche se la sua pubblicazione è avvenuta solo molti anni più tardi, nel 1956, ed è il terzo lavoro esegetico barthiano integralmente dedicato all'epistola paolina. Gli altri più famosi e più ampi scritti su L'Epistola ai Romani risalgono alla teologia giovanile di Barth, rispettivamente al 1919 e 1922 (data di pubblicazione), ed hanno un rilievo centrale per tutto il suo pensiero. Questo terzo commento è separato dagli altri due da una notevole distanza, che non corrisponde certo a un diminuito interesse per il testo paolino e per i problemi ad esso collegati, ma anzi è indice della sua continua presenza alla riflessione barthiana, e del procedere di quest'ultima in costante riferimento all'epistola ai Romani. Il Breve commentario all'Epistola ai Romani viene ora edito per la prima volta in lingua italiana nella traduzione di Maria Cristina Laurenzi, che in un puntuale Editoriale lo situa nel contesto dell'intera riflessione teologica barthiana.

Breve commentario all'Epistola ai Romani - libroco.it

come quella di Paolo ai romani rimane infinita. Andando avanti nella redazione di questo commento, mi so-no accorto che Romani assomiglia alla Gerusalemme in cui vi-vo: piô la si conosce, piô appare impenetrabile, piô si percepi-sce quanti sono i punti dei quali si dovrebbe dire: "Non li capi-