Mente e bellezza. Arte, creatività e innovazione eBook

DATA
2010
NOME DEL FILE
Mente e bellezza. Arte, creatività e innovazione.pdf
DIMENSIONE
8,40 MB
AUTORE
Ugo Morelli
Ristorantezintonio.it Mente e bellezza. Arte, creatività e innovazione Image

Siamo lieti di presentare il libro di Mente e bellezza. Arte, creatività e innovazione, scritto da Ugo Morelli. Scaricate il libro di Mente e bellezza. Arte, creatività e innovazione in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

Rispetto al tempo profondo dell'evoluzione, da epoche recentissime abbiamo creato segni per un altro, mostrando di sentire quello che l'altro sente. Possiamo così riconoscere di aver elaborato la nostra distinzione biologico-evolutiva verso una fenomenologia in cui l'immaginazione e la creatività hanno un ruolo costitutivo e generativo. Non nella ricognizione e rappresentazione del reale consiste l'esperienza del creare e del conoscere, ma nella considerazione della realtà in quanto cifra, codice rinviante all'ulteriorità del senso, a cui l'incompiutezza di ogni esperienza e la mancanza rimandano, proponendo già l'oltre e il possibile. Nella rottura di ogni orizzonte in cui potrebbe concludersi, sta sia il compimento della chiarezza razionale del conoscere, che la sua generativa incompletezza creativa che rinvia al "non ancora". Fra tendenza alla semplificazione e tensione rinviante, si generano la creatività e la conoscenza, che sono possibili per la nostra continuità evolutiva originaria e le nostre caratteristiche emergenti, neurofenomenologicamente distintive.

Creatività e Innovazione - YouTube

Per il bambino come per l'adulto la creatività è uno stato di vitalità esistenziale, l'arte allora è solo un modo con cui la psiche manifesta la creatività. Poi esistono, per dirla alla Winnicot, "piccoli gesti quotidiani", piccoli momenti creativi in cui ogni uomo può accedere ad un'area dal forte valore trasformativo.

Rispetto al tempo profondo dell'evoluzione, da epoche recentissime abbiamo creato segni per un altro, mostrando di sentire quello che l'altro sente. Possiamo così riconoscere di aver elaborato la nostra distinzione biologico-evolutiva verso una fenomenologia in cui l'immaginazione e la creatività hanno un ruolo costitutivo e generativo. Non nella ricognizione e rappresentazione del reale consiste l'esperienza del creare e del conoscere, ma nella considerazione della realtà in quanto cifra, codice rinviante all'ulteriorità del senso, a cui l'incompiutezza di ogni esperienza e la mancanza rimandano, proponendo già l'oltre e il possibile. Nella rottura di ogni orizzonte in cui potrebbe concludersi, sta sia il compimento della chiarezza razionale del conoscere, che la sua generativa incompletezza creativa che rinvia al "non ancora". Fra tendenza alla semplificazione e tensione rinviante, si generano la creatività e la conoscenza, che sono possibili per la nostra continuità evolutiva originaria e le nostre caratteristiche emergenti, neurofenomenologicamente distintive.

ALWAYS ON MY MIND - mente e bellezza arte creatività e ...

La neuroestetica cerca di individuare i meccanismi neurali implicati nella percezione delle opere d'arte sia ... hanno riportato che l'intensità dell'attività metabolica in quest'area riflette in modo lineare il grado di bellezza attribuito ad un ... (2010). Mente e bellezza. Arte, creatività e innovazione. Torino: Umberto ...