La politica della legalità. Il ruolo del giurista nell'età contemporanea eBook

DATA
2005
NOME DEL FILE
La politica della legalità. Il ruolo del giurista nell'età contemporanea.pdf
DIMENSIONE
1,55 MB
AUTORE
none
Ristorantezintonio.it La politica della legalità. Il ruolo del giurista nell'età contemporanea Image

Leggi il libro di La politica della legalità. Il ruolo del giurista nell'età contemporanea direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di La politica della legalità. Il ruolo del giurista nell'età contemporanea in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

Il giurista odierno e i magistrati si trovano da tempo nell'occhio del ciclone. Dietro le accuse di politicizzazione e di faziosità mosse dai politici ai magistrati e all'arroccamento in una neutralità impossibile da parte dei giuristi si assiste di fatto alla crisi dei vecchi modelli di ruolo, che necessitano di essere ridiscussi e reinterpretati. Questo volume fa propria quest'esigenza elaborando un nuovo modello per dare conto della non-neutralità del giurista senza tramutarlo in un ideologo velleitario malato di protagonismo.

PDF Allegato 2/B Giudizi Individuali E Collegiali

La politica della legalità. Il ruolo del giurista nell'età contemporanea è un libro scritto da Claudio Luzzati pubblicato da Il Mulino nella collana Saggi

Il giurista odierno e i magistrati si trovano da tempo nell'occhio del ciclone. Dietro le accuse di politicizzazione e di faziosità mosse dai politici ai magistrati e all'arroccamento in una neutralità impossibile da parte dei giuristi si assiste di fatto alla crisi dei vecchi modelli di ruolo, che necessitano di essere ridiscussi e reinterpretati. Questo volume fa propria quest'esigenza elaborando un nuovo modello per dare conto della non-neutralità del giurista senza tramutarlo in un ideologo velleitario malato di protagonismo.

Free La politica della legalità. Il ruolo del giurista ...

La «cecità istituzionale» non può piegarsi a esigenze estranee ma è ormai chiaro che i modelli del passato sono superati. Il giurista, se non vuole smarrire la propria identità o essere sostituito da altre figure, come il sociologo, il medico o lo psicologo, deve ripensare il proprio ruolo.