Arturo Collodel. Se tornassi indietro farei il contadino eBook

DATA
2018
NOME DEL FILE
Arturo Collodel. Se tornassi indietro farei il contadino.pdf
DIMENSIONE
1,11 MB
AUTORE
Valter Esposito
Ristorantezintonio.it Arturo Collodel. Se tornassi indietro farei il contadino Image

Leggi il libro di Arturo Collodel. Se tornassi indietro farei il contadino direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Arturo Collodel. Se tornassi indietro farei il contadino in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

In queste pagine viene raccontata con voce commossa la vita, o meglio parte della vita di Arturo Collodel, classe 1934, trevigiano di San Pietro di Feletto, dove le verdi colline si sposano con il superbo Prosecco, un ragazzo che viveva in una casa di campagna con mamma, papà, fratello, zii e cugini, tutti dentro i pochi metri quadrati di quella casa priva di pavimento e circondata dal fango...Nel racconto ci sono immagini in bianco e nero, un po' sbiadite dalla memoria, ma ci sono, sono insite nelle parole del protagonista Arturo che, come per sussulto si eccitava andando ad ascoltare da un vicino di casa la radiocronaca del Giro d'Italia e del Tour de France. E poi il ricordo più grande legato a quella squadra che era il Grande Torino... e poi ancora tutta una vita ricca di lavoro e di viaggi attorno al mondo.

"Se tornassi indietro farei il contadino", storia di un ...

Ricorda: ci sono 4 cose che non tornano più indietro! La vita ti sorprende quando sei impegnato a fare altre cose. Se questo aereo dovesse decollare Tra vent'anni non sarete delusi delle cose Nella vita ci sono cose che ti cerchi Lo capisci, quando passa un treno che può cambiarti la vita.

In queste pagine viene raccontata con voce commossa la vita, o meglio parte della vita di Arturo Collodel, classe 1934, trevigiano di San Pietro di Feletto, dove le verdi colline si sposano con il superbo Prosecco, un ragazzo che viveva in una casa di campagna con mamma, papà, fratello, zii e cugini, tutti dentro i pochi metri quadrati di quella casa priva di pavimento e circondata dal fango...Nel racconto ci sono immagini in bianco e nero, un po' sbiadite dalla memoria, ma ci sono, sono insite nelle parole del protagonista Arturo che, come per sussulto si eccitava andando ad ascoltare da un vicino di casa la radiocronaca del Giro d'Italia e del Tour de France. E poi il ricordo più grande legato a quella squadra che era il Grande Torino... e poi ancora tutta una vita ricca di lavoro e di viaggi attorno al mondo.

Arturo Collodel - cleup.it

Alda D'Eusanio (giornalista e presentatrice) Roma 26.10.2016 Intervista di Gianfranco Gramola "La vita vera è fuori dalla Tv, perché la vita vera è fatta di calore umano, di amicizia vera, di comprensione, di solidarietà … il mondo della Tv non è questo.