Giorgio Manganelli o l'inutile necessità della letteratura eBook

DATA
2016
NOME DEL FILE
Giorgio Manganelli o l'inutile necessità della letteratura.pdf
DIMENSIONE
8,63 MB
AUTORE
Anna Longoni
Ristorantezintonio.it Giorgio Manganelli o l'inutile necessità della letteratura Image

Siamo lieti di presentare il libro di Giorgio Manganelli o l'inutile necessità della letteratura, scritto da Anna Longoni. Scaricate il libro di Giorgio Manganelli o l'inutile necessità della letteratura in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su ristorantezintonio.it.

DESCRIZIONE

Protagonista della vita intellettuale del secondo Novecento, impegnato su più fronti come traduttore, recensore, corsivista, consulente editoriale, e per alcuni anni anche professore di Letteratura, Giorgio Manganelli si rivela fin dal suo testo d'esordio (Hilarotragoedia, 1964) uno scrittore unico per l'originalità con cui rivisita i generi letterari, per la sorvegliata intensità espressiva delle sue pagine e per la forza della riflessione che accompagna costantemente la pratica della scrittura. Prendendo le mosse da alcuni nodi della biografia, il volume ripercorre i diversi capitoli della sua produzione: i momenti teorici dedicati al gesto sacro e menzognero dello scrivere (e del leggere); la sperimentazione e le provocazioni delle pagine creative; lo sguardo sul reale dei corsivi e dei racconti di viaggio. Ne emerge il ritratto di un autore che, nutrito dell'"amara sapienza dell'ombra\

Giorgio Manganelli o l'inutile necessità della letteratura ...

Dopo aver letto il libro Giorgio Manganelli o l'inutile necessità della letteratura di Anna Longoni ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L'opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall ...

Protagonista della vita intellettuale del secondo Novecento, impegnato su più fronti come traduttore, recensore, corsivista, consulente editoriale, e per alcuni anni anche professore di Letteratura, Giorgio Manganelli si rivela fin dal suo testo d'esordio (Hilarotragoedia, 1964) uno scrittore unico per l'originalità con cui rivisita i generi letterari, per la sorvegliata intensità espressiva delle sue pagine e per la forza della riflessione che accompagna costantemente la pratica della scrittura. Prendendo le mosse da alcuni nodi della biografia, il volume ripercorre i diversi capitoli della sua produzione: i momenti teorici dedicati al gesto sacro e menzognero dello scrivere (e del leggere); la sperimentazione e le provocazioni delle pagine creative; lo sguardo sul reale dei corsivi e dei racconti di viaggio. Ne emerge il ritratto di un autore che, nutrito dell'"amara sapienza dell'ombra\

#PagineCritiche - Alla (ri)scoperta dell'inutile necessità ...

Giorgio Manganelli o l'inutile necessità della letteratura (Carocci). La studiosa passa in rassegna le principali tappe della biografia - personale, intellettuale, artistica - di Manganelli per ricostruire, di ciascuna di essa, i tratti salienti. La scelta di questo metodo di indagine, che lega vita e opera, appare particolarmente